Largo ai giovani: facciamoli suonare! Sostieni i nostri giovani talenti in concerto al Teatro Akropolis
Concerti con il Teatro Akropolis

Quintetto Euterpe

13 marzo 2024 ore 20:30 Teatro Akropolis

Largo ai giovani: facciamoli suonare

GOG Giovine Orchestra Genovese
in collaborazione con Teatro Akropolis

Mercoledì 13 marzo, ore 20:30

INTERPRETI

  • Quintetto Euterpe
    Cecilia Oneto flauto
    Angelica Larosa oboe
    Giovanni Battista Costa clarinetto
    Tiziano Robello corno
    Daniele Longhitano fagotto

PROGRAMMA

  • Franz Joseph Haydn
    Divertimento in si bemolle maggiore
  • Franz Ignaz Danzi
    Quintetto op. 56 n. 1 in si bemolle maggiore
  • Jacques Ibert
    Trois pièces brèves
  • Paul Hindemith
    Kleine Kammermusik für 5 Bläser
  • Ferenc Farkas
    Antiche Danze Ungheresi del XVII secolo

TARIFFE

  • Biglietto intero: € 10
  • Biglietto ridotto: € 8
  • Biglietto giovani under 30: € 5

LARGO AI GIOVANI: FACCIAMOLI SUONARE!

Sostieni con noi l’iniziativa Largo ai giovani: con la tua donazione parteciperai alla realizzazione dei quattro concerti che vedranno protagonisti, nel mese di marzo 2024, al Teatro Akropolis, 21 giovani musicisti di talento.

Dona ora: facciamoli suonare!

Il Quintetto Euterpe (Cecilia Oneto al flauto traverso, Angelica Larosa all'oboe, Tiziano Robello al corno, Daniele Longhitano al fagotto, Giovanni Battista Costa al clarinetto) è una giovane formazione musicale nata dalla comune passione dei suoi componenti per la musica classica.
Il progetto muove i primi passi all'interno del Conservatorio "Niccolò Paganini" di Genova e si specializza nel repertorio scritto per quintetto di fiati, a partire dal Barocco sino alla musica Moderna.
L’idea che sta alla base del Quintetto Euterpe è proporre un viaggio attraverso la versatilità degli strumenti a fiato grazie ad un programma eterogeneo, sottolineando la vasta gamma di emozioni alla quale l’ensemble di fiati sa dare voce, grazie alle innumerevoli gradazioni di colore e timbri che caratterizzano gli strumenti in dialogo tra loro.
Il nome della formazione deriva dalla Musa protettrice della musica, Euterpe, secondo alcuni inventrice dell'aulos, il progenitore di tutti gli strumenti a fiato. Dal greco antico, εὖ (bene) e τέρπω (piacere), Euterpe significa "colei che rallegra" ed è proprio questo il nostro obiettivo: evidenziare la piacevolezza e l'effetto benefico dell'ascolto della musica per il pubblico e per chi la esegue.

Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK